Il doppio punteggio attribuito per il coefficiente 2 ai protagonisti del Rally dei Nebrodi, ha movimentato le graduatorie, rendendo la kemesse regionale subito appassionante.]


Con il Rally dei Nebrodi, la serie regionale promossa da Aci Sport Sicilia è entrata ancor più nel vivo, infatti, grazie al coefficiente più alto, il messinese di Sant’Angelo di Brolo, Carmelo Galipò, vincitore su Skoda Fabia R5, ha preso il comando fra i piloti della classifica assoluta e altrettanto ha fatto il suo navigatore Tino Pintaudi, fra i suoi omologhi.  Sulla loro scia, gli altri protagonisti della gara messinese hanno guadagnato le posizioni di vertice; il messinese ma di Santa Teresa Riva, Michele Coriglie, terzo all’ arrivo con la Peugeot 106  è adesso secondo nell’assoluta e primo nella classe A6, e  Andrea Nastasi , quarto al Nebrodi con la Renault Clio, è terzo nell’ assoluta e primo fra le R3C. 

L’unico equipaggio in rosa che al momento ha preso punti, è  Vincenza Allotta e Loredana Ordile. La palermitana di Belmomte Mezzagno e la brava copilota messinese di Torregrotta sulla guida della nuova Renalut Twingo sulle leggendarie prove del “Nebrodi”, è balzata in testa nella classe R2B, mentre fra le tante navigatrici, nella graduatoria a loro riservata, Erminia Rizzo che ha gareggiato a fianco di Salvatore Nardo sulla Peugeot 1600 Rally,  precede Jessica Muccio con il fratello Francesco sulla Renault Clio.


Particolare interesse nel Trofeo Rally Sicilia è concentrato sui giovani talenti. Nella speciale classifica riservata agli under 25, Antonello Costa è primo, davanti a Andrea De Caro e Francesco Pasquale.

Gli altri leader sono: l’esperto Giuseppe Alioto nella classe S1600, Salvatore Prestipino nella classe A7, la giovane conferma nissena Giovanni Lanzalaco nella classe N3, Giammarco Foti Cuzzola nella classe A5, Giuseppe Leotta nella classe N2, Daniele Pino nella classe N1 e Antonino Foti nella classe RS1600.


La speciale categoria riservata alle scuderie ha un vertice tutto messinese, è guidata dalla CTS Sport, che precede il Team Phoenix e la Nebrosport.


Grande attesa  per il prossimo appuntamento, la Targa Florio, che si disputrerà il 10 e 11 maggio e avrà addirittura coefficiente 3 per i piloti iscritti al CIR e 2,5 per quelli iscritti al regionale.

Paolo Celi comanda la classifica piloti dopo due prove, mentre Salvatore Cancemi quella navigatori, ma i distacci sono esigui ed i pretendenti tanti. Il 4 e 5 maggio la possibilità di avere coefficiente 3 o 1,5 rispettivamente per CIR o CR
 

Celi Rappazzo su Peugeot 106
 
Torregrotta, 22 aprile 2018. Il Trofeo rally Sicilia nell’edizione 2018 dopo due prove ha riconfermato il fermento e l’incertezza che gli hanno conferito gli alti numeri prodotti dalla serie ideata e promossa dalla Delegazione ACI Sport Sicilia.
Si sono svolti finora il Rally Cefalù Corse dello scorso 18 marzo ed il Rally dei Nebrodi del 15 aprile e già si sono infiammate le classifiche con distacchi esigui e molti pretendenti ai vertici che rimangono completamente aperti per un gran numero di piloti anche new entry. La prossima gara valida sarà la 102^ Targa Florio del 4 e 5 maggio, con la possibilità di moltiplicare i punti per 3 se si partecipa al Campionato Italiano rally, mentre il coefficiente sarà di 1,5 per i concorrenti della gara con validità di Campionato Regionale, numeri che impreziosiscono il fascino da sempre esercitato dalla corsa più antica del mondo, appuntamento irrinunciabile per i piloti siciliani.

Corbetto Peugeot

Il messinese Paolo Celi comanda la classifica piloti grazie ai punti guadagnati in entrambe le gare svolte finora, dove unitamente alla co-driver Graziella Rappazzo, è stato protagonista con la Peugeot 106, seguito da un altro driver messinese di Montalbano Elicona, Giuseppe Leonte che su un’auto gemella si è portato in seconda posizione grazie alla posizione assoluta e di classe al Rally dei Nebrodi. IN terza piazza assoluta e provvisoria il nisseno di Mussomeli Gaspare Corbetto, anche lui su Peugeot 106, reduce dal podio nebroideo ed in vantaggio di soli 0,25 punti sul pattese Antonino Segreto.
Tra i copiloti il comando assoluto è invece in mano a Salvatore Cancemi, navigatore niseo che ha condiviso la Peugeot 106 con Corbetto, che precede solo di 1,25 punti Graziella Rappazzo, a sua volta leader della affollata ed ambita classifica in rosa, davanti alla brolese Alessandra Gregorio che ha navigato Filippo Bellini sulla Peugeot 306 al Nebrodi.
Anche l’under 25 ha iniziato a prendere forma ed attualmente vede la leadership de giovane figlio d’arte Giuseppe Munafò, che ha spiccato al Nebrodi ed ora precede il nisseno vincitore del Rally Cefalù Corse Salvatore Lo Cascio e Rosario Cannino.
Tutto aperto e tutto possibile, dunque, in una serie che promette alto agonismo anche nelle singole classi dove i pretendenti sono numerosi.

Una nuova data sarà comunicata a breve in luogo di quella programmata del 28 maggio spostata per un improvviso impegno familiare del Delegato Regionale ACI Sport 

Torregrotta (ME), 23 maggio 2017. Rinviato l’incontro a Pergusa con Direttori di Gara, Commissari e Delegati Allestimento Percorso.

A breve sarà comunicata la nuova data di svolgimento sempre presso l’Autodromo ennese. La decisione si è resa necessaria per un improvviso ed improrogabile impegno di famiglia del Delegato Regionale ACI Sport Armando Battaglia. Lo stesso Delegato ha informato personalmente ciascuno dei diretti interessati, comunicando che a breve sarà concordata e comunicata una nuova data.

ACI Sport Delegazione Sicilia

La Cerimonia funebre del pilota scomparso venerdì 21 aprile sarà celebrata alle 10 nella città dello stretto

Roma, 27 aprile 2017. Si terrà alle 10 di domani, venerdì 28 aprile, la Cerimonia Funebre per mauro Amendolia, il pilota scomparso lo scorso venerdì 21 aprile in un tragico incidente accaduto nel corso della Targa Florio.

M Amendolia mauro amendolia

Il 53enne driver messinese, Direttore Sportivo della Scuderia Messina Racing Team, si è sempre distinto per passione, competenza e sportività. Amendolia è stato apprezzato da tutti per le sue doti umane e per il suo attaccamento all’automobilismo, sport per il quale ha sempre profuso ogni energia. Particolarmente attento ai giovani piloti, considerati “il futuro dell’automobilismo” verso i quali non ha mai risparmiato energie e supporto diretto. Convinto promotore e sostenitore della sicurezza, i rally sono stati il suo amore sportivo più grande e proprio nel rally che amava maggiormente ha spiccato il volo verso le strade del cielo.

 

 

Vista la modifica effettuata da ACISPORT sia nel CIVM  che nel TIVM avuto riguardo all’attribuzione dei punteggi di classe in caso di mancata costituzione delle classi, modifica resasi necessaria per evitare risultati anomali in sede nazionale.
Considerato che nell’ambito del Campionato Siciliano 2016 sussistono le griglie di punteggio in base ai partenti e che utilizzare tale meccanismo porterebbe a risultati non coerenti con quelli acquisiti in gara;
Considerato che nell’ambito del Campionato Siciliano tale modifica riguardante l’attribuzione dei punteggi non è applicabile per la peculiarità delle partecipazioni;
Per quanto sopra sI comunica che le classifiche di classe sono state redatte disapplicando l’articolo 2 comma secondo, utilizzando le classifiche di classe e le relative griglie previste con la stessa procedura del 2015.
    

Il Delegato Regionale
Armando Battaglia

Al fine di agevolare la partecipazione dei Concorrenti/Conduttori  alla 13^ edizione del Rally di Caltanissetta in programma il  prossimo 27/28 giugno 2015, il Presidente della “A.S.D. Scuderia Caltanissetta Corse” Giuseppe Lombardo, comunica che per coloro i quali si iscriveranno alla manifestazione, regolarizzando la loro iscrizione entro le ore 18,00 di lunedì 22 giugno 2015, termine di chiusura delle iscrizioni, saranno omaggiati del dispositivo Tracking da acquistare presso la ditta RDS s.r.l. di Caltanissetta al costo di € 50,00.

Tale agevolazione riguarderà coloro i quali alla data odierna non hanno ancora acquistato o ricevuto in omaggio da parte della Delegazione Regionale A.C.I. SPORT tale dispositivo, indispensabile  per installare alle verifiche pregara il dispositivo GPS obbligatorio.

comunicato stampa privo di valore regolamentare